Batman e Joker, di Giuseppe Sacco.

by

di cletus

Roma, Fiera della piccola editoria. Una tappa obbligata, vuoi per l’oggetto della manifestazione, vuoi per la location (ho in cantiere, da tempo, una Storia fantastica dell’EUR). Girando fra i vari convegni, gli stand, salutando qualche amico che viene da fuori apposta per, mi imbatto in un piccolo box (Sankara). Stanno pubblicizzando una loro recente uscita. Prendo in mano il testo, Batman e Joker, Volti e maschere dell’America. La ragazza dello stand mi guarda, sorniona mi chiede se voglio una copia autografata dall’autore. Perchè no ? Risponde, eccolo qui e mi presenta Giuseppe Sacco. Segue rapido scambio di battute, promesse di risentirsi. Ed ecco qui la mia “lettura”, spesa in qualche breve trasferta in treno da e per il centro della città.

Batman.
Ho un solo dvd in casa. Comprato all’indomani dell’acquisto di un proiettore, e volendo godere degli effetti speciali (audio collegato all’impianto hifi, e immagine “sparata” su una grande tenda bianca, sebbene ingiallita dalla nicotina…). Ho un’età che mi ha consentito non dico di aver letto le sue avventure sui primi album rettangolari, ma senz’altro a questo nome, da tempo, sono abituato a collegare l’immagine di un uomo mascherato avvolto da un mantello blu. Ma è l’approccio che ho trovato curioso al punto da spingermi a prendere il libro-saggio, e goderne della lettura.

E’ un viaggio, sapientemente gestito, a cavallo delle sette pellicole fin qui uscite aventi per protagonista l’uomo pipistrello. La capacità dell’autore è quella di saperci ragionare sopra, a partire dai frequenti collegamenti “storiografici” che ben evidenziano le influenze che inevitabilmente, in un gioco di reciproco scambio, hanno subito sia dal clima politico, cosi come dalla mano dei diversi registi e sceneggiatori che li hanno curati.

Scritto in modo scorrevole, è un’analisi molto documentata, ricca di citazioni e di un’attualità veramente illuminante (il volume è stato stampato all’indomani della seconda elezione di Obama, avvenuta ai primi di novembre) e si lascia leggere con piacere, impressiona il lavoro di documentazione che si intravede sotto. L’assunto di fondo è mettere a nudo la relazione fra la “fruizione” del film in quanto tale, e gli umori della politica degli USA. Fornisce una chiave interpretativa che per originalità è in grado di trovare, documentandoli appunto, tutti i nessi possibili fra l’apparentemente neutrale svolgersi di un plot e la ricaduta sull’immaginario collettivo della cittadinanza americana.

Batman e Joker, il suo “nemico” per antonomasia (che ai nostri occhi non può scrollarsi di dosso una delle migliori interpretazioni di una delle maschere in assoluto del cinema americano, quella di Jack Nicholson), dopo la lettura di questo saggio, cessano per un momento di apparirci come semplici protagonisti di una storia del mondo del fumetto, e assumono ciascuno per il suo “portato” l’aspetto di figure più ricche, analizzate come sono (e grazie in questo senso all’autore) ovvero delle rappresentazioni (anche bene contrapposte) di modelli sociali, di modus vivendi, di sottotesti svelati che consentono di spiegarsi anche il successo, al di là della percezione consapevole, di questa iconizazione.

Ignoro se e quanti siano altri lavori del genere. Di certo un’opera onesta che consente di “leggere” con strumenti diversi da quelli comunemente posseduti, la filigrana di una storia. Foss’anche quella di un film tratta da un fumetto di successo.
Note:
La casa editrice si chiama SANKARA, interessante nel breve occhiello sulla terza di copertina la sottolineatura NON A SCOPO DI LUCRO. Un coraggioso modo di interpretare un’avventura editoriale.

Ed. Sankara, dic. 2012 €. 9,00 (aggiungerei: ben spesi).

Questo il sito della casa editrice: qui

Link ad Amazon: qui

a puro corollario: a chiunque fosse capitato fin qui, a seguito dell’inserimento della parola “Batman” su google, si precisa (e ahimè che triste postilla) che qui non si parla di Fiorito. 

Annunci

Tag: , , , ,

3 Risposte to “Batman e Joker, di Giuseppe Sacco.”

  1. Giuseppe Sacco Says:

    Sono l’autore, e vi ringrazio molto per le gentili parole nei confronti miei e del mio libro. Con la preghiera di correggere – se possibile – il mio nome: che è Giuseppe SACCO, e non Giuseppe Sasso.

    Mille grazie, GS

  2. Cletus Alfonsetti Says:

    Corretto. Errore dovuto a stanchezza: nei tag, fortunatamente, il cognome era scritto in modo giusto. Complimenti ancora. Cletus

    • Giuseppe Sacco Says:

      Posso approfittare ancora della Sua gentilezza per chiederLe di inserire copia dei Suoi gentili commenti come recensione nella scheda del mio libro su Amazon.it?

      Le sarei davvero molto grato.

      Con i più amichevoli saluti, mi creda Suo

      Giuseppe Sacco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: